Inventario del castello di Strongoli (1668)

strongoli castello542

Strongoli (KR), il castello.

“Il castello feudale di detta città consistente in più e diversi membri superiori et inferiori et con la torre Maestra con l’orto contiguo, dentro il quale castello furono relevati l’infratte robbe: Una cortina di fustaino verde in pezzi n.° sette. Un’altra cortina di fustiano giallo in pezzi n.° otto. Una cortina di falidenti bianca lavorata di pezzi n.° cinque. Un’altra cortina di falidenti lavorata di pezzi n.° cinque. Una cultra di seta torchina e gialla. Un’altra cultra di seta vecchia. Una cortina di taffittà verde rigata in pezzi n.° sette. Uno sproviero di fustiano torchino con le frangie pezzi n.° sei. Un altro di fustiano giallo in pezzi n.° nove. Un sproviero di fustiano giallo in pezzi n.° sei.. Un sproviero di fustiano giallo. Uno portiero di un mazzo vecchio verde. Uno sproviero di fustiano giallo con lenzi gialli e rosse in pezzi n.° quattro. Dui tappeti di felba di seta di più colori. Cultre di tela bianchi n.° nove. Un’altra cultre di tela rossa e torchina. Quattro coverti di debbasco lavorate. Uno sproviero di tela bianca di pezzi n.° tre. Uno sproviero di tela bianca con le vernice di pezzi n.° tre. Un’altra di tela bianca con le vernice e rizza di pezzi n.° due. Un altro di tela bianca a cartiglia di pezzi n.° tre. Un altro di falidenti di pezzi n.° due. Un altro di falidenti con rizza in pezzi n.° tre. Un altro di filidinti bianco in pezzi n.° tre. Lenzoli tra fini e grossi para tredici, cioè fini di tela para cinque e l’altri grossi, misali fini ad occhiello n.° quattro, misali ordinari di reposto n.°tre, tre misali frandinesi, tovaglie di faccie a pipinelli n.° quindici, sarvietta n.° 24 frandini, camise di tela d’Olanda et tre altre ordinarie, cossini n.° 10, camisoli di doblet n.° 4, calzonelli para 4, et più altri servietti n.°20, et più tovaglie di mani n.° 9, tovaglie di taffittà di diversi colori n.° 5, una pianeta et una camise di preite, 12 altre tovaglie di mani, un capizzello, due cuscini lavorati di seta verde, 7 coscini lavorati di vari colori, 3 cuscini con maroccoli bianchi, 4 coscini con rezza bianchi, 2 matarazzi, 1 trabarca dorata con due matarazzi sopra, un’altra trabarca di nuci toccata d’oro, tre boffette, uno sproviero di filidinti con.. in pezzi 4, un turnialetto e capitale di lana rossi, quattro coscina di tela bianca, un specchio ad ott’angolo piccolo, 1 reliquiario di cristallo. Tutte le sopradette robbe e paramenti usati e consumati, panni di razza n.15, uno scrittorio grande di noce vecchio, quadri di diversi santi n.° 10 usati, un lambicco, due cascioni di noce, quattro bagaglie vacue, seggie di vacchetta usate n.° 6, seggi vecchi n.° 8, seggie di velluto verde vecchie, 2 scanni di noce per sedere, sei altri matarazzi usati, due boffettine di corame di leive, due boffette d’ebano e d’avorio vecchie, tre scrittorini toccati d’ebano vecchie, una cortina di razzia verdunica di pezzi n.°8 vecchia, due matarazzi, una coverta bianca, quattro coscina di tela, due stontini piccoli vecchi. Uno bacile et un bucale d’argento sotto e due camillieri piccoli d’argento. Item nella cucina. Uno servitio di cucina di rame. Item disse essere nell’heredita ma pignorati a Bernardo Sculco diversi pezzi d’argento consistente in libri centoventisei con quattro parete di camise usate e circa la forma dell’eredità di detto Bernardo se rimette alli infratti… item dui altri bacili d’argento e un bucale che si trovano pignorati al signor Valerio de Filippis barone di Carfizzi. Due lettiche una vecchia e l’altra con quattro muli di servimento di Strongoli, item un cavallo per padre della razza, item un altro cavallo vecchio per servitio ambidui marcati con il marchio di Strongoli, item quattro selli usati et una navigna Item diversi morsi di briglie ascendentino al n.° di dieci. Item nel cellaro quattro botte vacue e usate con diverse barili di musto vecchio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*