Un pagamento relativo alla torre di Capo Rizzuto

torre vecchia capo rizzuto

La torre vecchia di capo Rizzuto.

Documento in cui il caporale ed il socio della torre di Capo rizzuto attestano di essere stati pagati per il servizio effettuato nella torre nei mesi di maggio e giugno 1586.

“Die septimo Mensis Julii 1586 decima quarta Inditionis in
civitate Insule In n.ri p.ntia constituti personal. mag.s
Adecus Romanus hispanus caporalis turris maritime ditte
de Caporizuto posite in territorio preditte civitatis
destinatus ad custodiam ditte turris per suam Ex.tiam et
nobilis Matteus de Strongiolo socius destinatus ad
custodiam turris preditte per magnificam universitatem
civitatis Insule qui ad interrogationem eis et cuiq.
ipsor. fattam per magnificum Horatium Longum sindicum
ordinarium in p.nti anno decima quarta Inditionis
preditte civitatis confessi fuerunt et quisq.ipsorum
confessus fuit cum iuramento habuisse et recepisse ab
ex.te domino Petro Francesco Ravascherio Thesaurario
provintia Calabria Ultra et a manibus substituti d.ni
Scipionis Rotella eius locumtenentis de propria moneta
ipsis ex.tis d.ni Petri Francisci ducatos tres decim
videlicet ducatos otto ipse castellanus et ducatos
quinque ipse socius et sunt pro custodia et integro
pagamento mensium maij et junii proximorum preteritorum
pro custodia preditta et tenuerunt se bene contentos
pagatos solutos et satisfattos (…)

Nello stesso giorno viene rogato un identico documento che attesta un simile pagamento a favore del mag.s Nofrius Monsserratus, hispanus, caporalis turris maritime ditta de Manna in territorio di Isola,e del socius il nobile Cesar Romanus.
(ANC. 12, 1586, 55-56 Archivio di Stato di Catanzaro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*